• Nr. 1

    Nr. 1 | 2017

    Donne: lo faccio anch’io!

  • n° 3

    n° 3 | 2016

    Prostata: la sofferenza degli uomini

  • n° 2

    n° 2 | 2016

    La medicina complementare di Merano
    L’essere umano nella sua interezza

  • n° 1

    n° 1 | 2016

    Il dayhospital a Brunico
    La farmacia dell'ospedale
    ADMO - Il dono della vita

  • n° 3

    n° 3 | 2015

    Edizione inverno
    Intervista a Thomas Schael
    “Costruiremo il miglior sistema sanitario d’Europa”

  • n° 2

    n° 2 | 2015

    Edizione estate
    L'Istituto di Ricerca Oncologica Tirolo

  • n° 1

    n° 1 | 2015

    Edizione primaverile
    I tumori della pelle

  • n° 3

    n° 3 | 2014

    Edizione invernale
    Ginecologia Brunico

  • n° 3

    n° 3 | 2013

    Edizione invernale
    Dieci anni di Chance

  • n° 1

    n° 1 | 2013

    Edizione primaverile
    Il riordino della chirurgia oncologica

  • n° 3

    n° 3 | 2012

    Edizione invernale
    Hospice e cure palliative

+
La Chance

La Chance

Nr. 1 | 2017

PDF - Online

Nr. 1 | 2017
Hallo halli hallo…
Oltre 500 ospiti per il 7° concerto di beneficenza dei Soltnflitzer
“Non ci sono mai state così tante persone come oggi“ esclamano raggianti i Soltnflitzer, riconoscibili dalla loro maglietta blu con scritta bianca. L’associazione podistica e ciclistica dell’ASV/ Raiffeisen di San Genesio organizza ogni due anni un concerto di beneficenza a favore dell’Assistenza Tumori Alto Adige. Il capo-organizzatore è da anni l’ex presidente di sezione Sepp Rungaldier.
Mentre sul palco si alternano i gruppi musicali e l’atmosfera in sala si va via via scaldando, Martin, Heidi, Peter, Monika e Jürgen preparano il buffet. Durante la pausa ad attendere il pubblico ci saranno panini imbottiti e bibite. Di tanto in tanto i cinque Soltnflitzer buttano un occhio sul palco e nella sala accanto.

Il pubblico è entusiasta. Più di cinquecento persone sono arrivate l’11 marzo nell’aula magna del Comune. In prima fila, tra la presidente del circondario Bolzano Salto Sciliar, Monika Gurschler e il marito Luis Robatscher, siede il sindaco di San Genesio, Paul Romen, che è anche il patrocinatore dell’iniziativa. Alcuni posti più in là un’istituzione per l’Alto Adige, la Mali del maso Baumann.

Persone di ogni età, grandi, piccoli e anziani si lasciano coinvolgere dalle note dei cinque gruppi musicali: il Tiroler Echo, i Goldrieders, i Soltner Oberkrainer, il complesso di Franz Baur e i fratelli Niederbacher della Val Pusteria.

È un pubblico variegato, elegante o sportivo. Si va dal dirndl con grembiule e il costume tradizionale con i pantaloni in pelle e il "sarner" fatto a mano, ai jeans con con t-shirt e tacchi a spillo o alle scarpe da ginnastica.

L'organizzatore Sepp Rungaldier è felice del successo. Non riesce a star seduto e continua a lasciare il suo posto tra il pubblico per andare dietro alle quinte a parlare coi musicisti e a controllare che tutto sia a posto. Ogni due anni riesce a trovare dei gruppi musicali disponibili a suonare a San Genesio per sostenere l’Assistenza Tumori in cambio delle sole spese di viaggio. “Un fantastico concerto per San Genesio e un aiuto per l’Assistenza Tumori!”

Sepp Rungaldier è uno dei fondatori dei Soltnflitzer e, nonostante i suoi 71 anni, è ancora membro attivo e anima del gruppo sportivo amatoriale. Ha perso sua moglie malata di cancro e ogni due anni coniuga la sua passione per lo sport e la musica popolare, organizzando una raccolta fondi per l’Assistenza Tumori.

Quest’anno gli è riuscito un colpo grosso. Il gruppo dei Tiroler Echo, che l’anno prossimo festeggerà i 40 anni di carriera, è una leggenda della musica popolare. I cinque musicisti provenienti da Thaur in Tirolo, sotto la guida di Luis Plattner, accettano ogni anno di partecipare a due o tre concerti di beneficenza. Da vent’anni sono la band ufficiale di Hansi Hinterseer; nel 2018 riprenderanno la tournee con il cantante ex-sciatore della nazionale austriaca che prevede concerti in sette diversi Stati.

Oltre ai loro numerosi concerti, hanno partecipato a 15 edizioni del Musikantenstadl condotto da Karl Moik. Il loro repertorio è caratterizzato dai suoni della fisarmonica e dal basso doppio e la loro lunga esperienza sul palco è chiaramente riconoscibile. Luis Plattner e i suoi sono capaci di scaldare l’atmosfera in un attimo, lui chiacchera, racconta qualche barzelletta, il programma fila liscio e i musicisti sono affiatati. “Ce l’abbiamo nel sangue, anche senza esercitarci troppo. L’Alto Adige è nel nostro cuore e ovviamente anche l’Assistenza Tumori. Abbiamo anche noi amici o conoscenti che si sono ammalati e siamo riconoscienti di essere sani e di poter aiutare gli altri!” Così Luis Plattner.

La serata di beneficenza era divisa in due parti: nella prima ogni gruppo eseguiva quattro o cinque canzoni, per proseguire allegramente dopo la pausa. Entusiasta la risposta del pubblico, che ha ringraziato tutti con un caloroso applauso per il regalo musicale all’Assistenza Tumori e che non si è dimenticato di lasciare una donazione in sostegno al lavoro prezioso dell'associazione per i malati di tumore.

I Soltnflitzer, ovvero "coloro che sfrecciano sul Salto" sono una sezione del gruppo sportivo amatoriale di San Genesio e contano 166 soci. Durante l'anno partecipano a più di cento competizioni podistiche o ciclistiche oltre ad organizzarne anche alcune a San Genesio, come ad esempio la gara ciclistica Bolzano-San Genesio, la mezza maratona del Salto o il campionato annuale della società che parte dalla stazione a valle della funivia di San Genesio, passa per Castel Rafenstein e arriva sulla Lintnerwiese. Presidente della sezione è Hansjörg Prugg.

Archivio