IPL - Agenda Apprendisti

IPL - Agenda Apprendisti

2016 | 2017

9. Sanzioni disciplinari
Ogni lavoratore, così anche l’apprendista, ha diritti e anche doveri nel rapporto di lavoro. Per esempio il lavoratore è tenuto a osservare le direttive del datore di lavoro, deve iniziare puntualmente il lavoro, deve motivare le sue assenze e di adibire al meglio i lavori affidatogli. Se un apprendista non si attiene alle regole, il datore di lavoro può procedere a sanzioni disciplinari che sono regolamentati dalla legge e dai contratti collettivi. In proporzione alla gravità dell’infrazione sono previste le seguenti sanzioni:
rimprovero scritto
ammonizione scritta
multa di massimo 4 ore di retribuzione trattenuta nella busta paga
sospensione del rapporto di lavoro e retribuzione di massimo 10 giorni
licenziamento disciplinare.
Con esclusione del rimprovero verbale, tutti i provvedimenti devono essere comunicato per iscritto con precedente contestazione scritta del fatto accaduto. La contestazione deve puntualmente descrivere l’infrazione e deve essere immediata (non dopo due mesi). L’apprendista ha 5 giorni di tempo per presentare le giustificazioni in forma scritta. Può anche chiedere un’audizione per essere sentito in difesa.
Solamente dopo il datore di lavoro può comunicare la sanzione disciplinare la quale può essere impugnata entro 20 giorni in sede arbitrale dall’ufficio di lavoro o in via giudiziale.
Werbeanzeigen: